30 anni di Iperborea

Con la sua affascinante erre moscia, Pietro Biancardi presenta, attraverso un video, il progetto editoriale ’10 titoli di 10 autori in 10 mesi’ in occasione dei 30 anni della casa editrice milanese Iperborea.

Nasce la collana ‘Luci’ con una nuova grafica, anche se il formato rimane intatto dal contraddistinto 10×20 cm. Un feticcio da avere assolutamente nella propria libreria anche per chi non sa resistere al possesso della “carta”, non solo per il piacere dei sensi dato dalle pagine sotto le dita o dall’inconfondibile odore o per abbellimento d’interni ma anche per ricchezza artistica. Ogni libro, infatti, oltre ad essere una rivisitazione dei grandi classici pubblicati agli inizi della casa editrice e introvabili da anni, ha un’illustrazione in copertina realizzata appositamente dal team milanese xxystudio secondo le tecniche incisorie del linocut su linoleum, tipiche dei paesi nordici.

Un altro cambiamento in casa Iperborea, nato per aggiungere valore e qualità,

perché innovare è nel nostro DNA, ma mantenendo l’eleganza e la riconoscibilità di sempre

come precisa la fondatrice Emilia Lodigiani.

Dieci titoli rivisitati, che hanno segnato un percorso di 150 anni di letteratura scandinava, con lo scopo di far amare anche in Italia quella letteratura stereotipata come cupa e triste, ma che in realtà rivela una forte energia e un senso del riscatto nell’uomo o il semplice piacere del racconto con la capacità, molto nordica, di non prendersi mai troppo sul serio.

I titoli sono:

  1. Niels Lyhne” di Jacobsen
  2. “Il nano” di Lagerkvist
  3. “Il pomeriggio di un piastrellista” di Gustafsson
  4. “Gli uccelli” di Vesaas
  5. “Il settimo sigillo” di Bergman
  6. “L’uomo che voleva essere colpevole” di Stangerup
  7. “L’onesta bugiarda” di Jansson
  8. “Arabia Felix” di Hansen
  9. “La regina di Saba” di Hamsun
  10. “Jerusalem” di Lagerlöf
Author

<p>Arte, arte e ancora arte. Non posso farne a meno… Il mio motto è: “Meglio essere piccoli e vedere grande, che essere grandi e vedere piccolo!”</p>