Berlin calling from Bari

Venerdì 1 giugno il nuovo padiglione della *Fiera del Levante di Bari apre le sue porte ospitando la quinta edizione de “Il Grido”, festival crossmediale organizzato da *Musica&Parole*, che dopo quattro edizioni itineranti tra Bari e Gallipoli torna alle origini.

L’idea degli organizzatori è, infatti, quella di dimostrare quanto impalpabili siano i confini tra la musica e le arti visive, eliminando qualsiasi frontiera, invitando a guardare oltre le convenzioni. Installazioni e videoinstallazioni non costituiranno cornice, ma palcoscenico stesso, dove si esibiranno artisti che fanno della contaminazione lo stato dell’arte. Una serata durante la quale si incrociano danza, dj set, musica dal vivo e videoinstallazioni.

Ospite principale di questa edizione, intitolata “Take a look beyond the courtain”, sarà il dj produttore tedesco Paul Kalkbrenner, headliner dei principali festival europei come il Sonar alla Gran Fiera di Barcellona, il Berlin Music Film Festival a Berlino, il Muvement all’ Oval Lingotto a  Torino e il Gastometer in Austria, e indiscusso protagonista della scena elettronica mondiale ed attore protagonista del film “Berlin Calling”. Documentario sulla nightlife berlinese più estrema, Berlin Calling racconta la storia di Dj Ickarus, dj di fama internazionale, il quale, nell’affrontare una crisi personale ed artistica, si lascerà trasportare nel pericoloso vortice delle sostanze stupefacenti. Perderà quindi tutti
gli affetti, la casa, gli amici, il lavoro ed ogni certezza. Per fortuna, però, gli rimane l’unica cosa in grado di salvarlo: la musica, Ottenuto il permesso di poter lavorare al nuovo album nella clinica dove cerca di
disintossicarsi, si butta anima e corpo nel lavoro e la musica diverrà l’ancora a cui aggrapparsi per lasciare le tenebre e rivedere la luce del sole. In un’epoca in cui la figura del dj è idolatrata, un messaggio di questo genere non può che essere trascinante, il messaggio secondo il quale lo sballo non è nelle droghe ma è nella musica.

Paul Kalkbrenner proporrà il suo live show, ciliegina sulla torta di una programmazione che prenderà il via alle 21.00. Si partirà, infatti, con la performance live dei “Bicycle Beat” (Italia) che mette in pratica gli
esperimenti di action-music: total live e visual. Gioca con attrezzature moderne e macchine inusuali e vintage. Mescola alla fredda elettronica linee di sonorità calde e voci toccanti, per raggiungere il pathos che solo la musica rivoluzionaria possiede. Gli stessi sonorizzeranno  le musiche per “Canti d’Aria”, una metafora sulla sostanza impalpabile che crea e unisce, separa e distrugge, a cura di “Resextenza* e “Unità C1” (Italia) nella quale la danza trova una nuova atmosfera comunicativa attraverso il 3D mapping e le proiezioni interattive.

Alle 23 sul palco arriveranno i danesi *Whomadewho*, una delle esperienze più appaganti in materia di funk che incontra punk e morbidezze disco adagiate su nervosismi e spigolosità power-trio
(chitarra/basso/batteria) della surf music californiana. Dopo l’esibizione di Kalkbrenner (prevista per mezzanotte) spazio al duo di New York dei “Tughfucker” che hanno dedicato tutta la loro carriera artistica alla totale soddisfazione dell’audience, per esaltare tutto quello che succede in un affollato dancefloor illuminato da bagliori  e ondate disco. La lunga notte del Grido si chiuderà con il live “Ecoland” a cura di Antonio Lananna (machines), Liviana Ferri (drums) e Bianca Lopez (sax): contaminazioni musicali tra percussioni ritmiche e solfeggi, melodia e armonie della natura, echi di suoni e spazi lontani.

Il Festival aderisce, inoltre, alla campagna di prevenzione e sensibilizzazione sulla sicurezza stradale promossa dall’Associazione Onlus “Ciao Vinny”. “La Fondazione “Ciao Vinny”, da anni impegnata nella sensibilizzazione sulla sicurezza stradale, “sorveglierà” gli ingressi della manifestazione invitando i guidatori designati, anche detti bob, a indossare all’ingresso un bracciale di riconoscimento ed a
trascorrere una “serata analcolica”. All’uscita gli stessi volontari della Fondazione Ciao Vinny testeranno il grado di alcolemia dei guidatori con la prova dell’etilometro regalando diversi gadgets a coloro risultati sobri. Il tutto sarà contornato da una serie di spots, riguardanti la sicurezza
stradale che gireranno sugli schermi del padiglioni in cui si svolgerà la manifestazione.”

*IL GRIDO!”
Take a look beyond the courtain

Programma

21:00 > 23:00
BICYCLE BEAT with
RESEXTENZA / UNITÀ C1 live

23:00 > 00:00
WHOMADEWHO live

00:00 > 01:30
PAUL KALKBRENNER live

01:30 > 03:00
TUGHFUCKER

03:00> 04:00
ECOLAND live**

Author

La redazione di F052 | Codici Culturali una risorsa per esplorare nuovi mo(n)di dedicati alla Cultura e alle Arti.