Cannes 2011: l’Italia punta su Sorrentino e Moretti

 

Paolo Sorrentino, col suo “This must be the place”, interpretato da uno Sean Penn rockstar alla Robert Smith, potrebbe essere rappresentare l’Italia, insieme a Nanni Moretti con “Habemus papam”, alla 64° edizione del Festival di Cannes, in programma dall’11 al 22 maggio prossimi. Se così fosse, la situazione italiana sarebbe simile a quella del 2008, quando sulla Croisette c’erano sempre Sorrentino, con “Il divo”, e Garrone, con “Gomorra”, oltre a Marco Tullio Giordana fuori concorso con “Sangue pazzo”. Gli outsider, in questo caso, potrebbero essere addirittura due: Emanuele Crialese, che ritorna sugli schermi con “Terraferma”, storia di immigrazioni africane in Italia candidabilissima al Certain regard, e Gianni Amelio, con “Il primo uomo”, tratto dall’omonimo libro postumo dell’icona francese Albert Camus, girato in Algeria e co-prodotto dalla francese Soudane Compagnie.
Ma non finisce qui. Nelle altre sezioni è già certa la presenza di “Corpo celeste”, esordio alla regia di Alice Rohrwacher, sorella dell’attrice Alba (Quinzaine), si parla de Il Poeta di Andrea Segre e infine della possibile partecipazione dei gemelli Gianluca e Massimiliano De Serio, gia’ vincitori al Festival di Torino con Backroman, alle prese con il loro primo lungometraggio, “Sette opere di misericordia”, girato interamente a Torino, con nel cast Roberto Herlizka.

Author

La redazione di F052 | Codici Culturali una risorsa per esplorare nuovi mo(n)di dedicati alla Cultura e alle Arti.