Gli Strokes ritornano con “Angles”

 

 

Ritorno alle origini per gli Strokes con “Angles”, il nuovo album, da oggi sul mercato. Ciò che caratterizza il nuovo album della rock-band americana, rispetto a “First impressions of earth” di cinque anni fa, è l’immediatezza, come avvenne nel 2001 con “Is this it” e nel 2003 con “Room on fire”.

D’altronde l’impatto immediato per gli Strokes (Fabrizio Moretti alla batteria, Nick Valensi alla chitarra, Nikolai Fraiture al basso, Albert Hammond Jr. alla chitarra e Julian Casablancas, voce) è un marchio di fabbrica, fatto di interpretazioni vocali spesso sensuali, nonostante a volte evochino atmosfere quasi da spleen baudelairiano, che si innestano su riff di chitarra potenti e trascinanti che però strizzano l’occhio alle sonorità seventies senza disdegnare richiami psichedelici. Questo è bastato a diventare un simbolo del rock degli ultimi anni e a dare una sferzata energica ad una scena che dormiva sonni tranquilli.

Ecco perché ora, con questo “Angles”, è importante non deludere le aspettative.

Questa la tracklist:

  • Machu Picchu;
  • Under Cover Of Darkness;
  • Two Kinds Of Happiness;
  • You’re So Right;
  • Taken For A Fool;
  • Games;
  • Call Me Back;
  • Gratisfaction;
  • Metabolism;
  • Life Is Simple In The Moonlight.

Author

<p>La redazione di F052 | Codici Culturali una risorsa per esplorare nuovi mo(n)di dedicati alla Cultura e alle Arti.</p>