Intervista | Roberta Ranieri

Ciao! Io sono Roberta, ma sul web tutti mi conoscono come ‘Qualcosa di Erre’. Quest’ultimo è il nome che ho dato al mio spazio sul web, in particolare su Instagram e YouTube, dove mi racconto e vi racconto quelle che sono le mie passioni e i miei interessi. Tra planning, social media e travel direi che ce n’è per tutti i gusti.

Così si presenta Roberta Ranieri, una giovane e graziosa ragazza pugliese che ho avuto modo di conoscere una mattina ad un’inaugurazione di un locale a Bari.
Roberta, così come tante altre (belle) persone che ho avuto il piacere di conoscere grazie ai social network, in particolare attraverso Instagram, è l’esempio di come oggi la tecnologia è riuscita a sviluppare nuove realtà progettuali e professionali.

qualcosa di erre_5
qualcosa di erre
qualcosa di erre_4
qualcosa di erre_1
qualcosa di erre_2
qualcosa di erre_3
Dalla curiosità sono passata ai fatti, e Roberta è la mia prima intervista sul tema:

Intervista

Esistono “ricette” in quello che fai? Vanno seguite come in cucina?

Ogni cosa che faccio per ‘Qualcosa di Erre’ segue un unico principio che è quello della scoperta. Mi piace cambiare, provare nuovi modi di organizzare la mia vita o di raccontare al mio pubblico quello che è il Bullet Journal per me. Zero regole, solo una: sperimentare.

Giocando con la simbologia dei termini della cucina, posso chiederti se hai “piatto forte”? Ci illustri la preparazione?

Ciò che piace molto a chi mi segue è vedere realizzati sulle pagine del mio quaderno modi sempre nuovi per tenere sotto controllo diversi campi della vita: le passioni, la salute, i social media e tanto altro. È proprio per questo che ad ogni nuova idea corrisponde un nuovo post da condividere o un nuovo video da condividere sul canale YoutTube!

Cosa non deve mai mancare sulla tua tavola (si intende nel tuo progetto/lavoro)?

Sulla scrivania non deve mai mancare la mia classica penna gel nera a punta fine che uso per scrivere abitualmente sul Bullet Journal, gli Stabilo point 88/68 e le brush pen per il color coding e le decorazioni.

C’è uno sfizio che ti sei concessa?

Ogni pennarello Tombow, dato il costo, è uno sfizio 😀

Cos’è che non ti stancherai mai di fare?

Continuerò ad utilizzare il Bullet Journal sino a quando riuscirà a rendere la mia vita più organizzata e allo stesso tempo più creativa.

E di cosa invece ti sei stancato?

Della gente che si ferma solo all’apparenza di un quaderno colorato, senza capire che dietro c’è tanto altro. Un metodo, un obiettivo, una passione.

Un consiglio?

I miei siti del cuore dove mi rifornisco di materiale “cartopazzoso” sono Amazon e Blitsy. Per trovare ispirazione invece Instagram e Pinterest sono una garanzia!

Hai progetti per il futuro?

Sicuramente ho intenzione di proseguire quest’avventura condividendo sempre di più le mie opinioni e la mia esperienza sul web. I social sono per me, oltre che una passione, anche un mezzo per rimanere in contatto con chi apprezza quello che faccio.

Author

Arte, arte e ancora arte. Non posso farne a meno... Il mio motto è: "Meglio essere piccoli e vedere grande, che essere grandi e vedere piccolo!"