Il 4 novembre esce il nuovo cd dei Bud Spencer Blues Explosion

 

Il tour estivo è terminato appena lo scorso 16 settembre: più di 50 concerti, tutti pervasi da un suono febbrile, contagioso e potente. Ma Adriano Viterbini (chitarra e voce, ndr) e da Cesare Petulicchio (batteria, ndr), insieme conosciuti come Bud Spencer Blues Explosion, mentre correvano da un palco all’altro, hanno comunque trovato il tempo per registrare “Do it”, il nuovo e atteso album che sarà pubblicato dalla Yorpikus Sound il prossimo 4 novembre.

Chiaro il senso dell’imperativo che da il titolo al disco: “Do it – hanno dichiarato i due musicisti – per noi significa fare e fare a modo nostro, senza perdere troppo tempo, perché non abbiamo tempo! Dobbiamo suonare, fermare le nostre idee senza pensarci troppo e dobbiamo farlo in IT, ovvero in italiano. Il bello di un gruppo come il nostro e che possiamo fare i dischi che ci piace fare, e poi ripartire immediatamente in tour!”.

Questa è l’essenza dell’album: canzoni che sprigionano l’essenza del blues più ruvido, l’attitudine del classic-rock e l’energia di chi sente che deve fare quello che vuole e soprattutto quello che deve, di getto e senza fermarsi.

E l’attitudine live dei “Buds” è già stata premiata. Recentemente, infatti, Adriano Viterbini è stato proclamato “miglior chitarrista live” dalla rassegna “Keep On 100% Live”.

Queste le prime date del nuovo tour:

15 ottobre – Roma – Circolo degli Artisti – Jack Daniel’s Tour

11 novembre – Bologna – Locomotiv Club
12 novembre – Eboli (SA)  – C2O
18 novembre – Torino – El Barrio
19 novembre – Seregno – Honky Tonky
25 novembre – Piacenza – Fillmore
26 novembre – Firenze – Viper Theatre

10 dicembre – Conegliano Veneto (TV) – Apartamento Hoffman
16 dicembre – Corallo di Scandiano (RE)
23 dicembre – Cesena – Georg Best Club
27 dicembre – Copertino (LE) – Triade Rock Club
29 dicembre – Catania – Sala Lomax
30 dicembre – Palermo – I Candelai
28 gennaio – Perugia – Urban

Author

<p>La redazione di F052 | Codici Culturali una risorsa per esplorare nuovi mo(n)di dedicati alla Cultura e alle Arti.</p>