In The Court Of The Crimson King, il saggio di Alessandro Staiti

La genesi, l’influenza futura e l’attualità di “In The Court Of The Crimson King”, il primo capolavoro dei King Crimson, la band che ha cambiato la storia del rock, sono i temi dell’omonimo saggio di Alessandro Staiti, edito da Arcana, che sarà presentato per la prima volta al Sud Italia, ad Altamura, sabato 7 settembre 2017, presso The Seed of Time, in via Manzoni 25, alle ore 18.30, in collaborazione con il Feltrinelli Point della città murgiana.

Credito fotografico dei King Crimson.

 

“In The Court Of The Crimson King” e Alessandro Staiti

L’autore, giornalista musicale e attualmente caporedattore delle sezioni Sport e Musica di MP News, sarà intervistato dal sottoscritto, collega materano Sergio Palomba, e nel libro ripercorre le vicende artistiche e umane del gruppo rock britannico, approfondendo gli eventi e le circostanze che hanno permesso a questo album di rappresentare la nascita del progressive.

Si tratta di racconti che spaziano dalla biografia di tutti i componenti della band al loro primo magico incontro, dalla registrazione del disco al primo tour americano, evento che ha provocato il dissolvimento di quella incredibile e unica esperienza destinata a lasciare un segno indelebile nel rock, anche in quello che verrà.

Staiti non si ferma al passato e rilegge l’evento con gli occhiali del presente, proprio come stanno facendo i King Crimson che sono tornati in servizio attivo dall’estate del 2014 riproponendo per la prima volta sul palco repertorio di line-up precedenti, e in particolare brani tratti da “ITCOTCK”, alcuni mai più suonati dal vivo dal 1969.
La scelta della location, pluripremiato progetto di riqualificazione edilizia del giovane architetto Giacomo Garziano, tra l’altro, è voluta, poiché la stessa è stata ispirata da In The Court Of The Crimson King.

 

 

 

La location dell’evento in omaggio ai King Crimson

‘The Seed of Time’ (Il seme del tempo) è l’unione del conscio con l’inconscio, del Re e della Regina, del Sole e della Luna, che nell’edificio si compone di due parti: una esterna chiamata ‘Gentle Genius’ e una interna chiamata ‘Infection’. La facciata di ‘Gentle Genius’ – infatti – è rossa come la rabbia, la follia e la passione, e si fonde con il blu (un riflesso dato dal glitter nella pittura) che rappresenta il sentimento di solitudine, tranquillità e tristezza.
Questa sequenza di estrema gioia e di profonda tristezza appartiene proprio all’ispirazione dell’album dei King Crimson.

Dettagli sull’evento

L’appuntamento, cui seguirà un dj-set a cura di Enzo Mazzei e Sergio Palomba con cocktail-bar, è aperto al pubblico previa registrazione via mail.

L’ingresso sarà consentito fino a esaurimento dei posti disponibili.
È prevista la traduzione in inglese.
Per dettagli ed informazioni 
solo via mail.
The Seed of Time
via Manzoni 25
70022 Altamura (BA)