La vedova Basquiat. Una storia d’amore

SAMO è speciale, SAMO è Jean Michel Basquiat.

Suzanne è speciale, Suzanne Mallouk secondo Jean Michel è un fumetto.

La vedova Basquiat. Una storia d’amore

È un libro che si sviluppa in capitoli brevissimi, doppi schizzi di memoria composti da Jennifer Clement e da Suzanne Mallouk, che aveva ricevuto il soprannome di “vedova Basquiat” dal poliedrico Rene Ricard (poeta, critico d’arte, attore, artista) ancora molti anni prima della morte di Jean-Michel.

Rene Ricard aveva capito molto di Suzanne, di Jean-Michel e del loro rapporto romantico e indissolubile.

Il sottotitolo Una storia d’amore non è presente nel titolo originale e ha una ragione, perché non si narra solo di una storia d’amore, è piuttosto banale sottotitolare questa raccolta di emozioni così.

Leggerete anche la storia di Suzanne, di come scappa dal Canada perché si sente grigia e si crea un’identità a New York, di come viene amata da Jean-Michel Basquiat e di come si trasforma insieme a lui.

Jennifer Clement e Suzanne Mallouk, New York 1984

I segreti di Basquiat

Questo libro racconta cosa nasconde Basquait dentro le sue opere, che in tempi brevissimi l’hanno portato nel pantheon della storia dell’arte. Racconta, inoltre, cosa significava essere neri a New York negli anni Ottanta e cosa rappresentavano il successo e la ricchezza in quello specifico sistema dell’arte così polivalente, ricco, privo di giudizi e allo stesso tempo di compassione.

La vedova Basquiat tratteggia, ma a volte incide con forza e violenza, molti momenti della quotidianità di una coppia speciale, i loro incontri, le loro dipendenze, i riti che li caratterizzavano e la musica jazz che corre sempre lungo le vie del viaggio appassionato e devastante che hanno condotto insieme.

Questo libro per alcuni versi è meglio di un saggio di un famoso critico d’arte perché non ti racconta un artista e il suo ambiente creativo, piuttosto ti costringe ad annusare quel mondo artistico in tutte le sue fragranze, dalla puzza disperata al profumo della tenerezza.

Vi consiglio di immergervi nella lettura proprio in questo periodo storico “semplicemente” caratterizzato da profumatori ambientali.

Author

<p>Con il suo passo veneziano viaggia ovunque. E senza un libro con sé, non sarebbe lei.</p>