Lego a Roma con “The Art Of The Brick”

Grande successo per la mostra dei mattoncini più amati da grandi e piccini.

Nathan Sawaya-
da vinci gioconda
Nathan Sawaya
munch

Parliamo di “The Art Of The Brick” la mostra a Roma del celebre brand Lego con ben 80 opere scultoree dell’artista statunitense Nathan Sawaya – fino al 26 marzo all’Auditorium.

Una delle dieci mostre da vedere al mondo

L’invito della CNN

Incredibile successo di pubblico, che ha conquistato tutto il mondo, soprattutto per la spettacolarità dell’esposizione con riproduzioni 1:1 di quadri come la Gioconda di Leonardo Da Vinci o la ragazza con l’orecchino di perla di Vermeer, l’urlo di Munch, la Cappella Sistina (siamo a Roma) e persino uno scheletro di T-Rex, realizzato con oltre 80.000 mattoncini.

Inevitabile che dopo questa mostra, il desiderio di realizzare qualche cosa con i Lego è irrefrenabile e saggiamente alla mostra è stata allestita una zona interattiva che invita i visitatori a sfogarsi nelle più sfrenate e ingegnose creazioni.

Mi piace vedere le reazioni della gente alle opere d’arte create da qualcosa con cui hanno familiarità. Voglio elevare questo semplice giocattolo ad un ruolo che non ha mai occupato prima.

Un grazie al messaggio di Nathan Sawaya, che aiuta a vivere l’arte come un bel gioco.

Author

Arte, arte e ancora arte. Non posso farne a meno... Il mio motto è: "Meglio essere piccoli e vedere grande, che essere grandi e vedere piccolo!"