MERIDA

 

Buone notizie dal web.
Tra qualche mese anche in Italia le bambine, donne del futuro in nuce, chiederanno alle mamme di buttar via le barbie e le favole di sempre dove lei, eroina quasi sempre passiva, è una donna a metà che per affrancarsi dal suo triste destino è lì ad aspettare il suo principe per fare ingresso in un altro destino, in cui il suo ruolo sarà già deciso ovviamente: moglie e madre. Per una bambina non c’è altro da immaginare leggendo quelle favole tranne che vedersi annidare dentro quel subdolo desiderio indotto di poter incontrare anche lei, nel futuro, il principe.
E dimenticarsi di se stessa, di default.

Oggi “Brave”, il nuovo film della Pixar che ha come eroina una free-to-be-me heroin, Merida, sarà presentato al Taormina Film Festival ed uscirà nelle sale il prossimo 5 settembre.
E finalmente, sul grande schermo, l’ eroina dirà, anche in italiano: io non mi voglio sposare!
E’ una rivoluzione: voi immaginate i dialoghi che inventeranno le bambine sedute per terra a giocare con la bambola di Merida? Io, si.

E farò un falò di barbie e della bella addormentata nel bosco.

 

Author

La redazione di F052 | Codici Culturali una risorsa per esplorare nuovi mo(n)di dedicati alla Cultura e alle Arti.