Al cinema con Nocedicocco

Feroci ed enormi che fanno la guardia, in castelli diroccati, a principesse addormentate… ma i draghi sono proprio tutti uguali? Ce n’è uno rosso e curiosone, che si chiama Nocedicocco.

È un draghetto sputafuoco e da anni leggo la sua storia ai miei figli alla sera prima di andare a dormire. Proprio recentemente è uscito anche in un film su questo personaggio, che ovviamente ho visto scortando i miei figli al cinema.


Nocedicocco | Il Piccolo Drago

Nocedicocco è simpatico e molto ingegnoso, sempre in compagnia di altri due amici: l’istrice Leopoldo, che nel film, per avere una figura femminile nel trio, l’hanno trasformato nella femminuccia Matilde e il drago mangione, Oscar.
Tutti libri che ho letto di Ingo Siegner su Nocedicocco, parlano di un draghetto che affronta delle avventure fantastiche, anche un po’ rischiose o paurose in luoghi speciali quali: in un castello con fantasmi, nel mare con feroci pirati, in giro per il mondo su una mongolfiera, nello spazio in compagnia di un nuovo amico alieno che gli regala uno strumento per viaggiare nel tempo… e tante, tante altre storie.

Da mamma, ve l’assicuro: i bambini vengono davvero catturati dalle sue avventure!

 

Con Nocedicocco, il cinema non è solo per piccoli

Così, dagli scaffali delle librerie il simpatico draghetto è ora anche sul grande schermo, che riesce a far sognare e divertire intitolato Nocedicocco il piccolo drago di Nina Wels e Hubert Weiland distribuito da Notorious Pictures.
Chi ha letto i libri, di certo è più preparato a riconoscere le scene e i personaggi che sono tratti in modo sparpagliato delle varie storie del protagonista, ma nulla toglie che il film sia creato per essere leggero e soprattutto capace di farti uscire dal cinema con un sorriso. Personalmente merita di essere guardato, parola di mamma.

Author

Arte, arte e ancora arte. Non posso farne a meno... Il mio motto è: "Meglio essere piccoli e vedere grande, che essere grandi e vedere piccolo!"