Rinviate le date italiane dei Radiohead

Radiohead, tutto da rifare. A poco più di una settimana dal via alle quattro – attesissime – date italiane, Thom Yorke e soci, dopo numerose esitazioni, hanno rinviato le date italiane di Roma (30 giugno), Firenze (1 luglio), Bologna (3 luglio), Codroipo (4 luglio).

“Come probabilmente avrete saputo – scrivono i Radiohead – il tetto del palco ha ceduto prima del nostro concerto di Toronto, causando la morte di Scott Johnson, un membro del nostro staff, e il ferimento di altre tre persone. Il cedimento ha distrutto anche l’impianto luci, progettato e costruito unicamente per il nostro spettacolo e ci vorranno settimane per poterlo sostituire. Inoltre – si legge nel comunicato – l’incidente ha anche provocato danni ingenti alla nostra strumentazione, di cui fanno parte pezzi risalenti ad alcune decine di anni fa che saranno difficili da rimpiazzare. Ci sono molti aspetti pratici da risolvere – spiega il gruppo – e pertanto stiamo facendo tutto il possibile per cercare di riprogrammare i concerti”. La band intende annunciare le nuove date già mercoledì prossimo, 27 giugno.

Insieme alle quattro date italiane, al momento, slittano anche la doppia di Berlino (6 e 7 luglio) e quella di St. Triphon (9 luglio).

Intanto sul crollo del palco in Canada, il governo locale ha aperto un’inchiesta, in primis sulla “Ticker Tape Touring”, società britannica che fa capo proprio ai Radiohead.

Author

<p>La redazione di F052 | Codici Culturali una risorsa per esplorare nuovi mo(n)di dedicati alla Cultura e alle Arti.</p>