Sting anche in Italia con Symphonicity

 

L’estate italiana della live-music ha un diamante in più. Il 29 luglio a Venezia, in piazza San Marco, e il 30 luglio a Roma, all’auditorium Parco della Musica, si esibirà Sting, nell’ambito di “Symphonicity”, il tour mondiale con cui sta presentando al pubblico i suoi più grandi successi, reinterpretati con arrangiamento sinfonico. Sting sarà accompagnato da un gruppo di grandi musicisti, tra cui Dominic Miller, suo chitarrista da lungo tempo; Rhani Krija, percussionista multi-genere con lui da diverso tempo; Jo Lawry, alla voce, e Ira Coleman al basso. La formazione orchestrale che segue il musicista inglese sul palco è invece composta da Jorge Calandrelli, David Hartley, Michel Legrand, Rob Mathes, Vince Mendoza, Steven Mercurio, Bill Ross, Robert Sadin, e Nicola Tescari.Il 29 luglio, però, sarà accompagnato dall’Orchestra Sinfonica di Venezia, nell’ambito del Venezia Jazz Festival, mentre la sera successiva, nella Cavea dell’auditorium di Roma, lo accompagnerà l’Ensemble Symphony Orchestra, nell’ambito di Luglio Suona Bene 2011. La scaletta comprenderà anche pezzi storici dei Police tra cui “Every little thing she does is magic”, “Roxanne”, “Next to you” e “Every breath you take”, oltre naturalmente ai brani più famosi della sua carriera da solista, come “Englishman in New York”, “Fragile”, “If i ever lose my faith in you”, “Fields of gold” e “Desert rose”.

Biglietti in vendita dal 21 marzo per entrambe le date.

Author

La redazione di F052 | Codici Culturali una risorsa per esplorare nuovi mo(n)di dedicati alla Cultura e alle Arti.