The Land of Hope

 

Trenta secondi di teaser trailer ci introducono nel clima radioattivo di “The Land of Hope”, ultimo film firmato Sion Sono la cui post produzione è terminata nel mese di aprile. La voce off di Denden inaugura e accompagna i primi frame di un film, figlio di una coproduzione internazionale che vede anche l’inglese Third Window Films, candidato tra le opere più attese e interessanti di questo 2012.
Indiscrezioni trapelate da fonti vicine alla produzione parlano di un cineasta pronto a stupire ancora una volta grazie alla sua vena critica e pungente ma decisamente più contenuto e controllato del solito nell’esposizione. Come già riportato da F052 (Sion Sono è nei cuori di questa redazione) il disastro naturale abbattutosi sul Giappone nel marzo 2011 è il punto di partenza per raccontare quelle costanti che sin dal 1985 identificano il suo cinema: la crisi d’identità, la perdita del senso di appartenenza, le falle del sistema sociale giapponese, il desiderio di riscattarsi. Nella fattispecie la storia della famiglia Ono,costretta, a causa del disastro nucleare, ad abbandonare il villaggio che per generazioni hanno abitato.
Fissata per questo autunno la data di uscita giapponese e slittata la partecipazione al Festival di Cannes si riaccende la speranza per una eventuale anteprima tutta italiana (Venezia? Roma?) che potrebbe, ce lo auguriamo, funzionare da cassa di risonanza e destare l’attenzione dei nostri distributori.
In attese di notizie più concrete ecco le prime immagini di “The land of Hope”.

 

Author

<p>La redazione di F052 | Codici Culturali una risorsa per esplorare nuovi mo(n)di dedicati alla Cultura e alle Arti.</p>